"I miei piccoli dispiaceri" di Miriam Toews vince il Premio Sinbad 2015 per la narrativa straniera

La giuria, composta da Simonetta Bitasi, Concita De Gregorio, Marco Missiroli e Michela Murgia, al termine di un'accesa discussione pubblica decretano il libro della Toews vincitore del Premio Sinbad 2015 per la sezione "Narrativa Straniera"

È Miriam Toews con "I miei piccoli dispiaceri", Marcos Y Marcos edizioni, la vincitrice della sezione Narrativa straniera della prima edizione del Premio Sinbad - Città di Bari 2015.

Lo hanno stabilito i giurati Simonetta Bitasi, Concita De Gregorio, Marco Missiroli e Michela Murgia al termine di un'accesa discussione pubblica al Teatro Margherita. Nicola Lagioia, fuori Bari, ha mandato un contributo video per esprimere la sua preferenza.

Queste le motivazioni della giuria:
"Ci sono le famiglie felici, ma con quelle non ci si fa un romanzo. Poi ci sono famiglie come quella di Elf e Yoli, dove pazzia, dramma, melodramma, tragedia e commediaccia sono un tutt’uno. Miriam Toews racconta molto bene la nostra disfunzionalità quotidiana, alterna i registri e ci restituisce più di un’esistenza tridimensionale. Personaggi in cui è possibile specchiarsi".

A consegnare il premio Ginevra Bompiani, presidente del Comitato promotore del Premio insieme all'assessore alle Culture di Bari Silvio Maselli


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>